APPELLO A SOSTENERE LE ORGANIZZAZIONI CULTURALI IN TEMPO DI CORONA VIRUS

L’emergenza Corona Virus che vede in prima linea gli operatori medici e sanitari impone che tutti gli sforzi debbano essere prioritariamente convogliati in ambito medico e assistenziale.

 

Pur tuttavia, le recenti disposizioni hanno imposto uno stop forzato alle attività di tutte le organizzazioni e istituzioni culturali. Questa situazione sta già producendo e produrrà enormi danni di natura economica, oltre che sociale, che renderanno ancora più difficile la sfida della sostenibilità per le organizzazioni culturali.

 

Stiamo assistendo, infatti, all’annullamento di spettacoli, festival ed eventi, alla cancellazione di impegni con artisti e operatori culturali, al blocco degli accessi ai musei e ai luoghi di cultura, ma, allo stesso tempo, ad un fisiologico calo di visitatori nel nostro Paese, da tutto il mondo.

 

Con spirito di grande entusiasmo e tenace creatività, alcune organizzazioni culturali si stanno reinventando per comunicare e coinvolgere il loro pubblico al di là della presenza in loco, in un importante e collettivo storytelling della nostra storia, arte ed identità.

 

Tuttavia questo non basta.

 

Come professionisti della cultura, della comunicazione e del fundraising crediamo che ciascuno, dallo Stato ai cittadini, dalle imprese alle istituzioni, debba e possa reagire in modo propositivo per avversare questa crisi e sostenere questo settore strategico e identitario del nostro Paese.

 

Questo è il momento di stare vicino alle nostre organizzazioni culturali. La cultura, con le sue declinazioni di turismo e indotto, è il principale asset dell’Italia e, in quanto tale, svolgerà un ruolo fondamentale nella ripresa dall’emergenza Coronavirus. Ma solo se adesso, nel momento di maggiore crisi, manifestiamo tutti la volontà di sostenere le nostre organizzazioni culturali.

 

Dunque, il nostro appello si rivolge:

 

1) al Governo, al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e alle Amministrazioni regionali e locali perché prendano provvedimenti che aiutino le istituzioni culturali e i loro lavoratori e favoriscano il loro sostegno economico, eventualmente studiando opportune formule di agevolazione fiscale, come ad esempio estendere i vantaggi dell’Art Bonus a tutte le organizzazioni del settore culturale;

 

2) alle organizzazioni culturali, pur impegnate in un’azione di comunicazione e coinvolgimento al loro pubblico da remoto, di dare vita a campagne di raccolta fondi e di integrare nei propri messaggi una sollecitazione al supporto e al dono, per sostenere la propria mission e per non lasciar gravare l’intero peso di questa crisi sui propri bilanci;

 

3) a tutti i cittadini, alle fondazioni e alle aziende che hanno a cuore la cultura e, più in generale, il futuro del nostro Paese di fare – oggi – un gesto importante per salvaguardare il nostro patrimonio culturale.

 

Qualche spunto e suggerimento da cui poter partire:

  • Convertire il pre-acquisto di un ticket per uno spettacolo o una visita in una donazione, non richiedendone il rimborso,
  • aderire ad una membership o ad un’associazione ‘Amici di…’;
  • donare il 5×1000 ad un’organizzazione culturale in sede di dichiarazione dei redditi;
  • supportare una campagna di crowdfunding dei progetti culturali, vista la grande attenzione al live streaming, ai social network e ai contenuti digitali di questi giorni;
  • fare una donazione individuale o come azienda sui siti web delle organizzazioni o tramite il portale artbonus.gov.it;
  • (nel caso di aziende) stipulare un accordo di sponsorizzazione con un ente culturale per sostenere le attività che verranno realizzate al termine dell’emergenza.

 

In questo contesto, chi fra noi è operatore è pronto a fare la propria parte, attraverso le proprie competenze, aiutando le organizzazioni che vorranno lanciare una campagna di raccolta fondi per superare questa crisi e supportare la propria missione, anche con momenti di confronto da remoto.

 

Sostenere la cultura in questo momento vuol dire investire sulla ripresa del nostro Paese dopo questa emergenza. Perché il Coronavirus passerà, ma la cultura italiana resisterà, con tenacia e determinazione. Lo fa da oltre duemila anni contro ogni paura, attacco, crisi e difficoltà.

 

 

I promotori (in aggiornamento)

Scuola di Fundraising di Roma – m.coencagli@scuolafundraising.it

Patrimonio Cultura –  riccardo.tovaglieri@patrimoniocultura.it

Angelo Maramai – Direttore Generale FAI – Fondo Ambiente Italiano

Engaged In – alberto@engagedin.net

EUconsult Italia  

Mecenate ’90 – m90@mecenate90.it

Monti&Taft – Info@monti-taft.org

Raffaele Picilli – Raise the Wind – info@raisethewind.it

Terzo Filo – mmartinoni@terzofilo.com

The Round Table – francesco.moneta@theroundtable.it

Vincenzo Santoro – responsabile Dipartimento Cultura e Turismo | Associazione Nazionale Comuni Italiani

Vita non profit

 

Invitiamo tutte le organizzazioni culturali, i media, le associazioni di categoria e gli amanti della cultura a sottoscrivere questo appello, a diffonderlo e ad attivarsi nelle attività di raccolta fondi.

 

FIRMATARI

Martina Bacigalupi

Alberto Meneghesso

Oscar Prevosti

Giulia Suigo

Barbara Bagli

Stefania Serafini

Andrea Trettaccone – Marche Concerti

Andrea Vittone – Gomma Festival

Federica Gruosso – Lwbproject

Noemi Taccarelli _blank | Growth Agency

Mirko Marangione – Le cose che vanno International Associazione non profit

Maura Di Mauro – SIETAR Italia

Piero Gambale – Il Meglio della Puglia ETS

Carmela Carella

Cristina Busin – Articon & Alpes

Antonella Ferrara

Carmen Ines Tarantino – Accademia mediterranea dell’attore di Lecce

Francesca Monoli – SalutarMente ETS-APS

Enrico Ciravolo

Francesca Stammelluti

Silvia Beretta

Sonia Di Palma

Lucia Rosa – Associazione Amici dello Sferisterio

Maria Concetta Rizzo

Silvia Aufiero – Terzofilo – Fundraising per lo sviluppo del non profit

Marta Bettuolo – Teatro de Linutile

Fabiana Cicirillo – Comune di Lecce

Mirko Ortensi

Marco Fazio

Eleonora Baldessari

Giulia Serale – Fondazione Nuto Revelli

Andrea Caracciolo di Feroleto

Valeria Romanelli – AIES – Associazione Italiana Esperti Scientifici per i beni culturali

Cinzia Filoni

Sergio Conte

Chiara Greco – A&A Studio Legale

Alessia Elefante – Blam

Chiarenza Gentili Mattioli

Lidia Sassone – La Coccinella

Ines Arletti – Parco archeologico del Colosseo

Maria Settembre – I Colori del Mediterraneo

Vittorio Sclaverani – Associazione Museo Nazionale del Cinema

Giusy Caroppo

Cristina Colla – Fondazione Carlo Colla & Figli

Letizia Ballerini – Carlo Colla e figli

Francesca Biagioli

Carlo Fabiano –  Orchestra da camera di Mantova

Laura Bugliosi – Museo Bagatti Valsecchi

Rebecca Schiano

Elisa Bonini

Tania Cefis – Milano Film Festival

Cristina Cerri

Mauro Brondi – Centro di Cooperazione Culturale

Luca Rota

Davide Sapienza

Jacopo Rossi

Marta Aurora

Paolo Melissi

Francesca Imparato – Creative Keys

Claudio Carminati

Silvia Marchesini

Guido Sapienza

Vincenzo Sagliocchi

Celestino Felappi

Andrea Giovanni Guido Sciffo

Niccolò Contrino

Martina Di Castri

Nicole Garofoli

Rosa Maria Vitola

Alessandra Furnari

Franco Ungaro – Accademia Mediterranea del’Attore

Ciro Sapone

Valeria Bellagamba

Simona Zona

Guglielmo Apolloni – School Raising

Anna Staiano

Raffaele Santoro

Giulio Martinelli

Sílvia Salerno

Monica Fato

Emma Zanella – Museo Maga

Luana Palermo

Giovanni Costantini

Giorgio Franco – Badia Lost&Found

Livio Buonanno – Reenactment Society

Gimmy Schiavi – Develab

Cinzia Curti – ItalicaTV televisione web arte & cultura italiana

Maria Paglia

Francesca Zanardo

Camillo Fornasieri – Centro Culturale di Milano

Brunella Reverberi

Beatrice Radovix

Antonio Oliverio – Sud Fundraising

Gianmaria Ferrarese

Carla De Bernardi – Associazione Amici del Monumentale di Milano

Fausto Cosma

Davide Bontempo – Associazione Culturale Musikademia

Samantha Torrisi

Susanna Coen Cagli

Sonia Mazzini – Presidente Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano

Laura Benzoni

Patrice Simonnet

Massimo Corezzola

Serena Raffiotta

Paolo Barcellini

Monica Amari – Armes Progetti

Marianna Iacoviello

Giulia Buzzi

Francesca Arbitani – iRaiser

Giulia Ferraris – Fondazione Nuto Revelli

Miriam Rubeis – Fondazione Nuto Revelli onlus

Annalisa Giordano

Alessandro Palombi – Associazione Amici dello Sferisterio

Elena Torretta

Walter Prete – A.lib.i artisti liberi indipendenti

Giulia Pordd – Ashtart Consultancy

Linda Ansalone

Lorenza Vettor

Ezio Dema – AICS Torino APS

Monica Quatrosi

Anna Risi

Elisa Fulco – Acrobazie

Simonetta Miniaci

Gianluca Liguori – Giallodesign

Giada de Antoniis

Maddalena Ludovica Palmigiano

Elisabetta Favaron – La Bottega del fundraising

Elisa Maiorano – Nuovo Coro Lirico Sinfonico Romano-Coro Petrassi

Loretta Veri – Fondazione Archivio Diaristico Nazionale

Chiara Filippi – Snaporaz Film Production

Emanuele Crespi

Mauro Pitacco

Silvia Bottazzi

Leonardo Paulillo – Desk Cultura Confindustria Puglia

Alberto Stefanizzi – Associazione Culturale Musicale RISUONI

Giovanni Carbonetti

Marzia Paini

Nadia Parolari – BMC Mission Continuity

Mariapiera Forgione

Monika katarzyna Marcinkowska

Concetta Trifirò

Roberto De Giovannini – CSC Centro Stabile di Cultura

Maria Scinicariello

Donatella Giordano

Elisa Golino

Diego Benocci – Associazione Culturale Recondite Armonie

Adele Bevilacqua

Silvia Florindi

Loretta Veri – Fondazione Archivio Diaristico Nazionale

Paolo Galmacci – Coro Lirico dell’Umbria

Walter Betti

Romolo Cerri – IRDAU

Stefano Rinaldi Miliani

Paolo Cuccaro – Taranto Opera Festival

Carolina Tami

Marina Castellani

Cristina Negrini

Tea Taramino – Associazione Forme in bilico

Alfonso Palmieri

Giuseppe Tarallo

Alice Bortolazzo

Giuseppe Novi – Istituto Nazionale Arte Cultura Spettacolo

Eleonora Benvenuti

Massimiliano Zane

Giovanni Bove

Beatrice Verri – Fondazione Nuto Revelli Onlus

Claudia Bianco – Centro studi Piero Gobetti

Giulia Mascadri

FIRMA L’APPELLO

I tuoi dati e il tuo indirizzo email verranno utilizzati esclusivamente per tenerti informato sull’evolversi della campagna e nel rispetto del GDPR (n. 2016/679)